welcome

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit aenean commodo

follow our awesomeness
Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 150€.
back to top
  /  TRAVEL   /  I libri da mettere in valigia per l’estate

“È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria”. Secondo l’aforisma di Voltaire viaggiare ci permette di percorrere strade non battute e di confrontarci con culture diverse. Allo stesso modo un libro può portarci “ovunque” restando comodamente seduti in poltrona. Ma una cosa non esclude l’altra: tra gite in barca e passeggiate sulla spiaggia, un bel libro dà un certo stile alla nostra vacanza. Dal fascino on the road di Jack Kerouac al respiro nostalgico di Ernest Hemingway, ecco cinque libri da mettere in valigia per l’estate:

libri

5. Sulla strada (Jack Kerouac): Inserito tra i migliori cento romanzi del XX secolo, Sulla strada è il manifesto della Beat Generation. Un classico della letteratura mondiale che, scritto da Jack Kerouac nel 1951, è un capolavoro di inarrivabile autenticità. La lettura ideale per chi ama le avventure on the road ambientate negli Stati Uniti.

4. L’arte di correre (Haruki Murakami): Secondo L’arte di correre di Haruki Murakami la corsa e la scrittura si bilanciano alla perfezione. Non solo perché la sedentarietà della scrittura compensa la dinamicità della corsa ma perché entrambe le attività richiedono disciplina e carattere. Pubblicato nel 2007, L’arte di correre è l’autoritratto di uno scrittore e maratoneta da leggere prima di una corsa sulla spiaggia al tramonto.

3. Il vecchio e il mare (Ernest Hemingway): Poetico e nostalgico, Il vecchio e il mare è un classico della letteratura mondiale. Firmato dal Premio Nobel Ernest Hemingway, Il vecchio e il mare racconta la lotta tra l’anziano pescatore Santiago e il gigantesco Marlin che ha pescato. Una complessa metafora sulla vita da leggere in barca cullati dalle onde del mare.

2. Passaggio in India (Edward Morgan Forster): La diversità sociale tra gli inglesi colonizzatori e gli indiani colonizzati è il focus di Passaggio in India, il romanzo del 1924 dello scrittore britannico Edward Morgan Forster. Trasposto sul grande schermo nell’omonimo film del 1984 di David Lean, Passaggio in India è una parabola sui tormenti del colonialismo. Un romanzo d’autore da leggere in una cornice esotica per apprezzarne appieno il valore.

1. Grandi speranze (Charles Dickens): Inserito tra i capolavori di Charles Dickens, Grandi speranze è un romanzo di formazione imperdibile. La storia dell’orfano Pip e della sua ascesa sociale è tanto drammatica e avvincente quanto commovente e imprevedibile. Un classico della letteratura vittoriana da mettere in valigia per riscoprire il genio letterario di Charles Dickens!

di Carlo Andriani

Trophee Paul Taylor Division s.r.l. - Via Cola di Rienzo 180, 00192 Roma - P.IVA: 12220771005

X